Decreto Rilancio: Proroghe Principali

Ecco le proroghe principali previste dal Decreto Rilancio, in attesa di pubblicazione ufficiale sulla Gazzetta Ufficiale.

Registratore Telematico

L'obbligo del registratore telematico è stato prorogato al 1° Gennaio 2021.

IRAP

In considerazione della situazione di crisi connessa all’emergenza epidemiologica da COVID-19, la disposizione in commento prevede che le imprese, con un volume di ricavi non superiore a 250 milioni, e i lavoratori autonomi, con un corrispondente volume di compensi, non siano tenuti al versamento del saldo dell’IRAP dovuta per il 2019 né della prima rata, pari al 40 per cento, dell’acconto dell’IRAP dovuta per il 2020. Rimane fermo l’obbligo di versamento degli acconti per il periodo di imposta 2019. L’applicazione della norma è esclusa per le banche e gli altri enti e società finanziari nonché per le imprese di assicurazione, le Amministrazioni e gli enti pubblici.

Imposte e Contributi

Prorogato dal 30 giugno 2020 al 16 settembre 2020 il termine per i versamenti di imposte e contributi, già sospesi per i mesi di marzo, aprile e maggio. I versamenti potranno essere effettuati in unica soluzione o rateizzati in 4 rate.  Per potersi avvalere della proroga è necessario superare il "test del fatturato" ovvero verificare che per i mesi di marzo ed aprile 2020 il decremento del fatturato e dei corrispettivi sia almeno pari al 33% (o al 50% per le imprese ed i lavoratori autonomi con ricavi o compensi superiori ai 50milioni nel 2019).

Avvisi Bonari e Avvisi di Accertamento

Per i pagamenti in scadenza tra l’8 marzo e il giorno antecedente all’entrata in vigore del decreto rilancio, i versamenti potranno essere effettuati entro il 16 settembre.

Rottamazione Ter Saldo e Stralcio

Le rate si possono pagare entro il 10 Dicembre 2020.

Milano, 15/05/2020

Cogede 
Ti Informa