Detrazione mensa scolastica 2019

Il tempo di dichiarativi è giunto anche quest'anno, per questo è importante conoscere le novità correlate elle detrazioni 2019

Detrazioni mensa scolastica

Le spese per la mensa scolastica, che i genitori hanno sostenuto per i loro figli nel 2018, rientrano tra le le spese di istruzione effettuate per la frequenza di scuole dell’infanzia, del primo ciclo di istruzione e della scuola secondaria di secondo grado del sistema nazionale di istruzione.

La detrazione è valida anche per più alunni e studenti purché fiscalmente a carico.

L’importo massimo a cui si può applicare la detrazione per ogni alunno o studente è pari a 786 euro.

Aumento detrazione rispetto al 2018

Fino al 2018 si poteva beneficiare dello sconto Irpef su una spesa massima di 717 euro. Nel 2019 l'aumento dello sconto è stato 69 euro.

Compilazione della dichiarazione

Per beneficiare dello sconto IRPEF è necessario compilare il “quadro E” ai righi da E8 a E10:

  • nella colonna 1 andrà evidenziato il codice “12” che identifica le spese relative all’istruzione dei figli o dei familiari a carico;
  • nella colonna 2 i costi sostenuti.

Documenti da conservare

Come spesso accadde per poter provare la correttezza della detrazione è necessario conservare o la ricevuta del bollettino postale o del bonifico bancario intestata al soggetto destinatario del pagamento, ove la causale deve indicare il servizio mensa, la scuola di frequenza e il nome e cognome dell’alunno.

In alternativa, in caso di pagamenti differenti da quelli sopracitati, è comunque necessaria una documentazione idonea e ufficiale da parte del soggetto che ha ricevuto il pagamento comprovante la spesa in modo inequivocabile.

 

Cogede

Ti informa

Contattaci su cogedeconsulting.com per avere ulteriori informazioni e Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato

 

Seguici anche su: 

FacebookInstagramLinkdin

Milano, 15/05/2019