Lo Scontrino e i Corrispettivi Elettronici

Lo Scontrino Elettronico online

Dal primo Luglio le attività con un volume d’affari superiore ai €400.000 annui hanno l’obbligo di memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri. 

Per le multi attività, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il volume d’affari di € 400.000 va considerato in modo cumulativo e non per singola attività.

Le attività nate quest’anno non hanno ancora l’obbligo delle scontrino elettronico in quanto non è possibile determinare il volume d’affari. 

L’obbligo dello scontrino elettronico sarà esteso a tutti, ovvero ai soggetti che hanno avviato l’attività nell’arco di quest’anno o che hanno un’attività il cui volume d’affari è inferiore a  €400.000, a partire dal primo Gennaio 2020.

La Trasmissione dei Corrispettivi

La trasmissione dei corrispettivi riguarda tutti i corrispettivi delle cessioni di beni e/o delle prestazioni di servizi relative a un mese solare e deve essere effettuata anche per le giornate in cui vi sia assenza di corrispettivi.

Va effettuata entro il 15° giorno lavorativo successivo alla scadenza del mese di riferimento.

La trasmissione dei dati può essere effettuata direttamente tramite il servizio telematico Entratel o Internet oppure avvalendosi di un intermediario abilitato a Entratel, come Cogede srl.

Per ogni mese, i contribuenti interessati devono inviare una sola comunicazione.

Ciò significa che, se si trasmette un file in sostituzione di un altro precedentemente inviato (riferito allo stesso periodo), il file nuovo annulla, automaticamente, quello precedente.

Cogede

Ti informa

Contattaci su cogedeconsulting.com per avere ulteriori informazioni e Iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato

 

Seguici anche su: 

FacebookInstagramLinkdin

Milano, 15/05/2019