Superbonus 110% - Sconto in fattura

L’agenzia delle entrate ha messo a disposizione la modulistica necessaria per la cessione del credito di imposta derivante dal superbonus 110%.

Per informazioni sul superbonus 110%, per conoscerne i limiti di spesa, i soggetti beneficiari e le tipologie di intervento ammesse vi invitiamo a visionare questo video.

 

 

La comunicazione per la cessione del credito

La comunicazione potrà essere inviata esclusivamente per via telematica dal soggetto che beneficerà della detrazione nel caso di interventi di riqualificazione di singole unità immobiliari, oppure da un amministratore di condominio per interventi eseguiti su spazi comuni.

L’invio della comunicazione è possibile anche tramite un intermediario.

La procedura telematica per la comunicazione è ancora in fase di realizzazione, e sarà probabilmente disponibile entro il 15 ottobre.

Opzione sconto in fattura

Con l’invio del modello è possibile specificare se si vuole ottenere uno sconto in fattura, oppure cedere il credito a terzi.

È consentito inviare fino a due comunicazioni per ciascun intervento di riqualificazione effettuato. In altre parole, viene resa disponibile la possibilità di frazionare i pagamenti in due tranche, ciascuna con un importo pari almeno al 30% dell’importo totale, in concomitanza con lo stato di avanzamento dei lavori.

Termini per la cessione del credito

Dato che il credito di imposta derivante da questo tipo di interventi è usufruibile in 5 quote annuali, sarà possibile comunicare la cessione delle quote per gli anni successivi all’intervento entro il 16 marzo.

Tale credito resta ulteriormente cedibile a terzi, come fornitori, istituti di credito o intermediari finanziari.

Il credito d'imposta diverrà utilizzabile, esclusivamente in compensazione, dal giorno 10 del mese successivo alla ricezione della comunicazione e, comunque, non prima del 1° gennaio dell'anno successivo a quello in cui sono sostenute le spese.

Ad esempio, se un’impresa edile ha effettuato dei lavori di riqualificazione e riceve il credito dal soggetto committente come forma di pagamento, può cedere ulteriormente il credito ai propri fornitori, a titolo di compensazione delle spese sostenute o ad una banca, in cambio di liquidità.

Ricordiamo, infine, che in questo articolo si parla esclusivamente della cessione del credito. La comunicazione per usufruire del superbonus 110% deve essere inviata da un soggetto che rilascia il visto di conformità, il quale deve tenere conto della congruità della spese sostenute e delle asseverazioni rilasciate dai professionisti incaricati alla valutazione degli interventi di riqualificazione.

Scarica il modulo